Stemma Regione Emilia Romagna    Regione Emilia Romagna

INVITO A TRASMETTE MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER ESERCIZI COMMERCIALI DISPONIBILI A COLLABORARE CON QUESTA AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER DI MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE

Pubblicata il 04/12/2020

Il Decreto Legge 23 novembre 2020, n.154,  istituisce un fondo di 400 milioni di euro finalizzato a consentire ai comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare da gestire secondo la disciplina dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 29/03/2020.
Entro 7 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento ciascun comune riceve i fondi di propria competenza.
In seguito a questo nuovo provvedimento  è stata adottata apposita deliberazione di questa Giunta Comunale n. 123 del 30.11.2020 con la quale si è deciso di consegnare ai residenti che ne hanno titolo alcuni “buoni spesa” per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità.
 
Per garantire la possibilità di spesa presso i negozi di vicinato, minimarket, discount e Grande Distribuzione, il Comune di Lagosanto si impegna a pubblicare l’elenco degli esercenti che intendono aderire all’iniziativa sul proprio sito ed altri organismi promozionali. Gli esercenti dichiarano di accettare i voucher stampati dal Comune di Lagosanto.
Il Comune di Lagosanto, all’accettazione del servizio invierà modello del voucher via mail o a mezzo messo comunale, all’esercente affinché possa prenderne visione

TUTTO CIO’ PREMESSO

Si invitano i negozi di vicinato, minimarket, discount e Grande Distribuzione a manifestare il proprio interesse ad essere inseriti nell’elenco delle attività commerciali erogatrici di generi alimentari e beni di prima necessità tramite buoni spesa a favore di soggetti in condizione di bisogno
Il buono spesa avrà le seguenti caratteristiche:
  • potrà essere speso solo per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità, con esclusione di bibite, alcolici e di tutte le tipologie di merce non alimentare.
  • concorrerà al pagamento del conto fino al suo ammontare nominale, l’eventuale integrazione del prezzo, potrà essere solo in aumento a cura del cliente, non sono ammessi “resti” in denaro sul valore del buono.
  • è personale e non è cedibile a terzi; il commerciante può accertare l’identità del beneficiario o del suo rappresentante nominato sul retro del buono.
  • verrà ritirato dall’esercizio commerciale per il rimborso del prezzo dal comune intestato.
  • scade, e non potrà più essere speso, entro il 15.02.2021;
  • non è documento fiscale e l’esercente deve emettere apposito scontrino, facendone una copia da allegare al buono da consegnare in comune.
  • non ammette duplicato;
  • sarà considerato come “voucher” e sarà emesso ai sensi dell’art. 6-quater del dpr n. 633/1972.
Una volta che l’esercizio avrà raccolto un congruo numero di buoni originali, dovrà fare la richiesta di rimborso, e comunque entro e non oltre il 26.02.2021.
A seguito della richiesta di rimborso dei buoni ritirati in originale, avendo comunque assolto gli obblighi fiscali mediante l’emissione dello scontrino, questa amministrazione provvederà al pagamento mediante accredito in conto corrente dedicato.
I prezzi praticati al beneficiario non potranno essere superiori a quelli applicati al pubblico.
Le manifestazioni di interesse dovranno essere inviate via mail all’indirizzo comune.lagosanto@cert.comune.lagosanto.fe.it o mediante consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo nei giorni di ricevimento del pubblico entro e non oltre il 22.12.2020.
F.to Il Responsabile del Servizio

Allegati

Nome Dimensione
Allegato AVVISO COMMERCIANTI.PDF 494.26 KB
Allegato domanda commercianti.pdf 192.55 KB

torna all'inizio del contenuto